sabato 22 settembre 2018

Al via il mercato del poker online spagnolo: PokerStars lancia la dot.es

Published on giugno 5, 2012 by   ·   No Comments

PokerStars ha finalmente ricevuto la licenza per operare nel mercato del poker online iberico con la piattaforma dot.es, la quale sarà operativa da oggi 5 giugno, come annunciato il portavoce dell’azienda Eric Hollreiser.

La Spagna è un mercato molto importante ed è casa di alcuni dei migliori giocatori di poker a livello internazionale, ha concluso Eric Hollreiser.

Nonostante negli ultimi giorni il Governo spagnolo abbia tenuto con il fiato sospeso gli operatori del settore con diversi colpi di coda impopolari, quali il pagamento retroattivo di 4 anni di tributi e la volontà di non riconoscere il trasferimento automatico dei players dalle dot.com alle dot.es, con il fine di livellare il mercato e ristabilire la competitività a beneficio e a sostegno dei nuovi entranti, sembra che il mercato del gamblig online iberico sia ufficialmente under way.
Altra opportunità mancata la liquidità internazionale alla quale la Spagna sembrava tendere, in opposizione alla scelta di Italia e Francia di segregarei players e farli competere solo tra connazionali.

Nonostante nei mesi precedenti il lancio si fosse più volte sperato in una scelta lungimirante che potesse fungere da precedente e aprire la strada ad un mercato europeo del gioco d’azzardo a distanza, il regolatore iberico ha deciso di seguire l’esempio dei primi due mercati europei regolamentati di Italia e Francia.
Tra gli altri operatori che hanno ricevuto la licenza, numerose società leaders del settore gambling online che considerano il nuovo mercato legale di fondamentale importanza, tra le quali Bwin.party, 888, William Hill, i quali offriranno anche
servizi di scommesse sportive e casinò online  e che hanno già chiuso il contenzioso relativamente al pagamento retroattivo dei tributi per gli ultimi 4 anni di attività.

Rimane comunque incertezza sulle operazioni di trasferimento dei players. Secondo un comunicato ufficiale del Ministero del Tesoro, gli account dei players dovrebbero essere chiusi manualmente dagli stessi interessati e riaperti con le poker room di loro scelta.
Tale operazione richiede il ritiro del denaro dagli account, ha come conseguenza la perdita dei punti VIP accumulati dai giocatori e l’azzeramento dei diritti di affiliazione dei website spagnoli che hanno introdotto players alle piattaforme dot.com operanti fino ad oggi in Spagna.

Nonostante quanto previsto dal testo legislativo, il trasferimento dei giocatori dalle piattaforme dot.com a dot.es sembra stia avvenendo automaticamente. Nelle prossime ore vedremo se tale operazione verrà riconosciuta dal regolatore iberico.

Per ulteriori news ed approfondimenti sui casino online consulta www.casino1.it

Commenti ( 0)

Devi essere loggato per inserire un commento.

Entra in Snai

Entra in Snai

Bonus Poker

Poker Room Bonus
Poker Snai Poker Snai 1050 euro
Virgin Poker Bonus Titan Poker 1000 euro

Poker Snai