martedì 20 agosto 2019

Differenti gruppi di Posizioni

Published on settembre 17, 2012 by   ·   No Comments

Avrete ormai capito quanto sia importante la posizione al tavolo dopo aver letto una serie di articoli o dopo aver giocato per un po’ di tempo ai tavoli, non importa se dal vivo o online. Normalmente si parla di quattro gruppi di posizioni al tavolo da gioco. Le posizioni migliori sono considerate due e sono ovviamente il dealer e la posizione prima del mazziere stesso. Subito dopo abbiamo le 3 posizioni centrali, ossia i giocatori che vengono alla destra del cut-off.

Abbiamo poi i 3 giocatori iniziali e ci troviamo in una zona dalla quale giocare è sempre un rischio. Le posizioni peggiori dalle quali giocare (almeno non si abbia una “Monster Hands”) sono i Bui (Piccolo e Grande Buio). Questo ultimo gruppo di posizioni è certamente quello più complesso da gestire e ne comprenderete il perché solo dopo aver acquisito un po’ di esperienza ai tavoli da gioco.

Il giocatore che è seduto alla sinistra del dealer prende il nome di Small Blind (Piccolo Buio) mentre il seguente prende il nome di Big Blind (Grande Buio) e si trovano spesso in situazioni difficili da gestire al tavolo. Nella maggior parte delle mani i Bui non giocano o sono costretti a foldare dopo il flop.

Nella maggior parte delle mani inoltre i giocatori in posizione iniziale solitamente foldano le loro carte e lasciano il gioco a coloro che hanno una posizione migliore al tavolo. Non è una regola, ma è questione di buon senso (in particolari in tavoli a 10 o a 8 giocatori, nel caso di tavoli shorthand a 6 giocatori la situazione ovviamente cambia radicalmente). A nessun giocatore è in ogni caso impedito di giocare da qualsiasi posizione, ma questo lo fa a suo rischio e pericolo e deve essere consapevole che giocando fuori posizione le possibilità di vincita diminuiscono in modo esponenziale (almeno che non si abbia una mano veramente forte).

Tags: ,

Commenti ( 0)

Devi essere loggato per inserire un commento.

Scuola Poker