mercoledì 21 novembre 2018

Donne e poker, un binomio che funziona?

Published on agosto 13, 2012 by   ·   No Comments

L’uomo avrà scoperto il fuoco, ma la donna ha scoperto come giocarci.  – Carrie Bradshaw

Da pochi anni il poker è passato dall’essere considerato gioco di bisca clandestina a gioco strategico, riscuotendo successo in tutto il mondo ed entrando nella rosa dei giochi più amati e giocati da uomini e donne di tutto il globo insieme ai giochi da casino.

In particolare il mondo femminile sembra che negli ultimi anni abbia visto aumentare il numero di aderenti in modo esponenziale dando il via a una lunga lista di esponenti in rosa del tavolo verde.
Solo 10 anni fa però le donne non erano che una timida e bassa percentuale rispetto il numero di giocatrici di oggi, come è cominciata la scalata in questo mondo?

Donne e poker 10 anni fa
10 anni fa le donne che giocavano a poker erano poche, questo gioco era considerato prevalentemente maschile. Si giocava a poker in luoghi che generalmente non incoraggiavano l’ingresso alle signore e che sembravano quindi definire tacitamente chi poteva entrare a fare parte del gioco e chi no.
10 anni fa si supponeva che le donne si occupassero di altro e che avessero interessi più “consoni” al suo ruolo sociale.

Poker online e le donne
Internet ha stravolto la nostra vita, ha ribaltato la convenzionale interpretazione dei ruoli, ha reso accessibili luoghi altrimenti difficilmente da raggiungere, come per esempio i casinò di Las Vegas.
Internet ha favorito un cambio culturale rivoluzionario, rendendo accessibili poker room e casino online a chiunque lo voglia da qualsiasi parte del mondo e a qualsiasi ora.
Le donne hanno scoperto questo mondo considerato sino al decennio passato per maschi e non solo hanno capito che il poker è un gioco per tutti ma sono diventate molto brave e temibili avversari al tavolo verde.

Il poker online ha avvantaggiato ed incoraggiato l’ingresso delle donne nel mondo del gioco in rete grazie a una serie di fattori:

• Non ci sono orari e non luoghi precisi – Internet ha annientato le barriere spazio/temporali, si gioca dal cellulare, da casa, da un tablet. Facile, veloce e sempre disponibile, le donne impegante su molti fronti giornalmente, famiglia, bambini, lavoro, possono ora divertirsi a qualsiasi ora e svagarsi per un po’ dopo lunghe giornate.
• Anonimato – Una donna e il gioco d’azzardo non suonava come una buona accoppiata anni fa, internet ha permesso anche alle donne di entrare in questo modo mantendo il proprio anonimato e facendosi riconoscere meriti di gioco.
Le statistiche parlano chiaro tra il 30% e il 60% dei giocatori di poker sono donne.

Donne e tornei
Anche le donne partecipano ai tornei di poker e anche le donne vincono. Non c’è differenza tra uomini e donne, il processo di apprendimento è lo stesso. Pratica, studio delle regole, applicazione strategie, iscrizione ai primi tornei, le prime vincite, la stesura delle proprie tecniche di gioco.
Per chi comincia e teme l’umo online si possono trovare numerose s poker rooms dedicate alle donne così come blogs e siti che offrono risorse, spunti, consigli scritti da donne per le donne.

Ma non solo.
Si organizzano sempre piu spesso anche tornei dedicati a loro, ottimi luoghi per cominciare e muoversi ai tornei open dove ci si sfida contro giocatori professionisti di entrambi i sessi, trend che sembra sempre più confermato dal numero in crescita di adesioni da parte di donne e dalle loro vittorie.

Lo stile delle donne nel poker
Gli uomini sono aggressivi, impetuosi ed estremamente competitivi. La donna è spesse volte considerato il sesso debole, fragile ed incapace di bluffare. Sbagliato!
A volte la competitività fa concentrare solo sul desiderio di vincere e non su quello che succede al tavolo. La donna riesce a concentrarsi, a tenere tutto sotto controllo con quella sua naturale capacità multitasking che le permette di applicarsi a più attività contemporaneamente.
Le donne sono più emotive degli uomini è vero ma quando si mischia la competizione a quel punto l’uomo diventa il vero emotivo al tavolo mentre la donna riesce a scindere bene la differenza tra attacco personale, competizione e gioco.

Le Belle del poker
Forse è il caso di smettere di pensare al classico abbinamento bella e stupida perché le donne del poker si fanno riconoscere per la bravura, l’astuzia e in molti casi la bellezza.
Tanto per citarne alcune: Mrs. Grinde, Annie (donna da 5 milioni di dollari), veronica Larsen, Kara Scott, Beth Shak, Laura Prepon, Tiffany Michele, Vanessa Rousso, Clonie Gowen e Liz Lieu la poker diva.
In questi casi belle e sexy vanno di pari passo con brave e milionarie.

Donne e poker è un binomio che funziona?
Se si considera che una donna ha tanta pazienza, sex appeal, segue il suo istinto e sa mantenere la calma anche in situazioni di stress a noi pare che sia l’abbinata perfetta.
Lo hanno dimostrato in questi ultimi anni e alcuni nomi continuano a brillare nella rosa dei campioni, la scalata non sembra volersi arrestare.

Il blog http://www.pokeraams.info offre spunti ed idee per chi vuole cominciare a giocare a poker online, uomini o donne poco importa, perchè il poker è un gioco per tutti.

Commenti ( 0)

Devi essere loggato per inserire un commento.

Entra in Snai

Entra in Snai

Bonus Poker

Poker Room Bonus
Poker Snai Poker Snai 1050 euro
Virgin Poker Bonus Titan Poker 1000 euro

Poker Snai