lunedì 16 luglio 2018

I quattro giochi estremi del Poker

Published on dicembre 17, 2011 by   ·   No Comments

Come il denaro aumenta di importanza, così il gioco cambia da loose a tight. Ai quattro angoli della griglia troviamo gli estremi. Qui di seguito analizzeremo le quattro situazioni del poker che meglio rappresentano i quattro estremi e le relative strategie di gioco. Ogni quadrante della griglia rappresenta i giochi che sono più vicini ad uno degli estremi. Muovendosi tra i quadranti, ognuno dei cinque fattori decisionali assume un’importanza diversa. Il fattore critico e’ quello a cui devi dare maggior peso nel prendere decisioni durante le mani. La natura del gioco, spesso equivale a poter prendere decisioni sicure sugli altri fattori. La strategia raccomandata comprenderà le ipotesi su cui prendere delle decisioni sicure ed un’attenta considerazione per i fattori critici. Verranno descritte anche le frustrazioni comuni e gli errori associati a ciascun estremo

I QUATTRO GIOCHI ESTREMI DEL POKER
Sociale – un gioco loose-passive. Una partita giocata per intrattenimento.
Giocare con denaro – un gioco loose-aggressive. Una partita giocata per competizione.
Habitué di sala – un gioco tight-passive. Una partita giocata per denaro ed intrattenimento.
Professionale – un gioco tight-aggressive. Una partita giocata per denaro e competizione.

GIOCHI LOOSE-PASSIVE (Social Poker)
Una volta al mese mi riunisco con lo stesso gruppo di amici per una notte di poker. We play unstructured “dealer’s choice” games. Giochiamo partite con il  “dealer’s choice” non strutturato. Ogni chip vale 10 centesimi e le scommesse raramente superano i 50 centesimi. Non giochiamo con i table stakes per cui ogni volta paghiamo i chips di tasca nostra quando la pila si esaurisce. Tuttavia vi e’ un accordo per il quale se si ha una monster hand, non scommetterai con biglietti da 10 o 20 dollari. Beviamo birra, consumiamo snack molto salati, a metà gioco interrompiamo per un pasto a base di panini, parliamo di sport, lavoro, mercato azionario ed in generale ci divertiamo. In una notte estremamente sfortunata perdo non più di 30 dollari che recupero in una notte fortunata. Ovviamente ci si sente diversamente quando si vince ma se sei il perdente di quella notte, dove altro potresti trovare un intrattenimento di questo tipo con così pochi soldi?  Nella notte del poker, giochiamo a Hold’em e Seven-Card Stud, ma anche altri tipi di junk poker. Ad esempio in “ante” dove la maggior parte dei soldi e’ nel pot ancora prima che si possano vedere le carte, e’ impossibile prevedere un vantaggio. Dal momento che il gioco è costituito dalle sette stesse persone, giocando mese dopo mese, anno dopo anno, i flussi di denaro chiudono il cerchio. Col tempo, nessuno vince o perde, una situazione sociale perfetta.  Il gioco a livello sociale che conduco con i miei amici è un esempio estremo di un gioco loose-passive. Le caratteristiche di questi giochi sono pochi raise e tutti giocano fino alla fine. C’è sempre una prova di forza.  Se vai in una sala da gioco del casinò nel fine settimana, al tavolo con il limite di scommesse minore, troveresti giochi che rientrano nella definizione di loose-passive. Turisti, principianti, e gente che vuole semplicemente divertirsi, popolano i tavoli di questi giochi. Il denaro non è il problema o la principale attrazione. La posta in gioco e’ piccola rispetto ai costi per la maggior parte delle altre attività sociali/ di intrattenimento. I giochi loose-passive sono in realtà quelli in cui e’ più facile vincere. Per vincere soldi, devi diventare antisociale: non giocare ogni mano fino alla fine.

Considerazioni strategiche per giochi loose-passive
Primaria ragione per il gioco –
intrattenimento, socializzazione.
Soldi – non importa a nessuno.
Competitività – basso.
Safe Assumptions: La posizione non è importante in quanto tutti fanno call con ogni mano. Ci sono poche informazioni da dover acquisire per avere un vantaggio. Il costo sarà basso in relazione al pot. Quasi ogni mano avrà pot odds decenti. Il numero dei giocatori è uguale al numero del gruppo. Ognuno gioca tutte le mani. Lo stile di gioco e’ passive, raramente si fa raise.
Fattore più importante: Le tue carte. L’unico modo per ottenere un vantaggio è quello di fare ciò che gli altri non farebbero: fai fold quando hai una mano non buona.
Caratteristiche frustranti dei giochi loose-passive:  Bad beat. Dopo una lunga sessione di gioco in cui si finisce quasi pari, penserai alle centinaia di dollari sul tavolo che consideri ancora tuo. Naturalmente, il denaro non è tuo a causa di quella ultima carta improbabile che alla fine ti ha battuto. Con così tante persone che restano fino alla fine di ogni mano, implicitamente una collusione diviene dilagante. I Bad beat sono un costo inevitabile del gioco.  Mettere le persone sulle mani. Quando ci sono sei mani contro di te, come puoi capire cosa hanno tutti? Qualcuno avrà uno straight draw; qualcuno un flush draw; qualcuno ha fatto flop con due pair; qualcuno ha un piccolo pocket pair ed e’ in attesa di un set. Ma chi dei tuoi avversari si trova in ciascuna di queste situazioni?  Un errore comune:  Over aggression, in particolare aumentando dopo il flop. Tu fai flop sul flush; la persona di fronte a te scommette. Quanto è forte la loro mano? Tu fai raise per scoprirlo e ti aspetti una carda gratis. Tre giocatori dopo di te fanno call sul tuo raise e con loro anche colui che ha originariamente scommesso.  Non hai acquisito nessuna altra informazione e con tutti questi giocatori difficilmente otterresti una carta gratuitamente. Spesso e’ meglio ottenere il tuo flush draw con il minor costo possibile e fare raise solo se si e’ centrato il flush, in quanto qualcuno comunque fara’ call alla fine.
Strategia:
Fai fold frequentemente. Se guardando la partita vedi dieci mani in una riga che terminano con uno showdown, la situazione cambierebbe con la tua presenza? Se le scommesse non vengono rispettate, lo stesso sarà con le tue. Per ottenere il pot dovrai avere le carte migliori allo showdown. Dimenticati di bleffare in quanto non funzionerebbe.  Circa la posizione puoi stare tranquillo. Puoi giocare drawing hands anche da una early position in quanto puoi dedurre tranquillamente che i requisiti per giocare una drawing hand-large pot, senza pre flop raise, saranno sempre presenti.  Tuttavia, non iniziare a giocare con carte di partenza basse e non pensare che, dato il numero elevato di giocatori, tutto sia giocabile. Giocare con carte basse è una trappola seducente nei giochi loose-passive in quanto qualsiasi due carte di partenza potrebbero centrare il “flop” e vincere un grande pot. Tutti i pot sono grandi, quindi non competere se non hai un vantaggio all’inizio.
Un modo di pensare circa i giochi loose-passive giochi è quello di immaginare un poker dove ogni giocatore ha a disposizione un pot grande e si hanno sempre le migliori carte iniziali. Vuoi realizzare quel sogno? Allora fai fold con tutte le carte basse. Con una corretta strategia i giochi loose-passive sono i più redditizi.

GIOCHI LOOSE-AGGRESSIVE  (Play-money Poker)
Scegli una delle poker rooms italiane presenti sul sito e registrati scegliendone una. Troverai giochi di poker al loro punto più alto di aggressività, con frequenti rilanci, con gente che scommette pesantemente su carte inconsistenti, e con nessuna cautela quando appaiono le scary cards sul board. Certo, tutti possono permettersi di essere aggressive in quanto il denaro lì non ha senso, in effetti, non c’e’. Giocare al money poker e’ un esempio estremo si gioco loose-aggressive.  E’ caratterizzato da tanti bet e raise con scarsa considerazione delle carte. I giocatori loose aggresive sono lì per competizione e sono coloro che amano anche il gioco d’azzardo. Giocare al money poker e’ un ottimo esempio di loose aggressive in quanto il denaro, per questa tipologia di giocatori, e’ semplicemente qualcosa con cui giocare. Parte del gioco e quello di snervare gli avversari con la noncuranza verso il denaro. Spesso bastano uno o due giocatori loose aggressive per trasformare l’intero gioco in loose aggressive. Tutti iniziano a gettare denaro intorno per dimostrare che l’avversario aggressive non li intimidisce; presto tutto il tavolo e’ in tilt.

Considerazioni strategiche per giochi loose-aggressive
Ragione principale del gioco –  competizione.
Denaro – nessuna importanza.
Competitività – alta.
Safe Assumptions: Le tue carte. Pagherai sempre un caro prezzo per arrivare al river nei giochi loose aggressive. Spesso pagherai molto solo per vedere il flop. Assicurati che le tue carte valgano realmente. Se non fai raise con le carte che possiedi, non fare call in quanto qualcun altro farà un raise più avanti. La posizione e’ importante, ma in modo diverso. Quello che conta e’ il tuo posto rispetto ai giocatori aggressive. Molti libri sul poker consigliano di sedersi in modo tale che i giocatori aggressive stiano alla tua destra, in modo tale che agiscano prima di te. Agendo dopo di loro avrai una conoscenza migliore sui costi per giocare le tue carte. Se il giocatore aggressive resta nella mano, fai fold con tutte le carte, tranne che con quelle più forti, in quanto sarebbe troppo costoso giocare mani speculative. Questo e’ vero, ma nella mia esperienza ci sono dei vantaggi ad avere i giocatori aggressive sulla tua sinistra, in modo che agiscano dopo di te.  Supponiamo dall’inizio che il giocatore aggressive farà un bet e tu giochi solo le tue carte forti. Scommetti solo sulle carte forti e solo se devi. Nella maggior parte dei casi, trattieniti e lascia che il giocatore aggressive scommetta per te. Fai check quando e’ il tuo turno e fai un call oppure un rilancio quando puoi averne un ritorno. Gli altri giocatori solitamente pagherebbero per inseguire un loose aggressive, ma non lo farebbero con te.  Numero di giocatori. Di solito, più della metà dei giocatori vedranno il flop, non importa quanti raise pre-flop ci sono. Spesso i raise stimoleranno i giocatori loose aggressive a rimanere in gioco invece di spingerli fuori. Più c’e’ azione e più si sentono costretti a giocare. Odiano essere lasciati fuori.
Lo Stile di gioco e’ aggressivo. Pianifica di chiamare i raise prima e dopo il flop. Vedere la carta river sarà sempre costoso. Verranno scommesse grandi quantità di denaro dagli altri giocatori con mani marginali o speculative.
Fattore più importante: Costo. Assicurati di avere le pot odds corrette. Ci sarà una costante tentazione di giocare. In alcune situazioni, sarà corretto giocare perché ci saranno così tanti soldi sul tavolo che qualsiasi draw e’ giocabile. Altre volte, con lo stesso draw sarà necessario fare fold, in quanto la posta in gioco non e’ sufficiente.
Caratteristiche Frustranti dei giochi loose-aggressive: Dare un senso ai tuoi avversari. Potrebbe non esserci alcunché di razionale nel loro gioco per cui non soffermarti troppo sui loro processi di pensiero.  Altalene nel tuo bankroll.  I giochi loose risultano sempre essere bad beats. Aggiungi l’aggressività al mix e ottieni costosi bad beat. Quando vinci, i pot sono grandi, ma ci sono dolorose e pesanti perdite lungo il percorso. Come risultato avrai delle grandi oscillazioni nel tuo bankroll. Sarai tentato di non lasciare il tavolo finquando non avrai una ripresa, e quando questa arriva, non vorrai lasciare il tavolo a causa della ripresa stessa. I giochi loose aggressive richiedono un gioco disciplinato.
Un errore comune: Restare imprigionati in una guerra di raise pre flop avendo carte mediocri.  Questo è particolarmente seducente quando si è uno dei blinds. Ogni volta che qualcuno è nel blind sente di aver già pagato per vedere il flop e dovrà farlo, non importa cosa. I blind sono un costo di gioco e, di tanto in tanto, potresti essere fortunato e con una coppia di carte spazzatura, centrare un grande flop. Ma non chiamare uno o due raise nel blind quando con le stesse due carte non pagheresti nulla per vedere il flop.
Strategia: Impara a lasciar andare in blind; non sentire il bisogno di rincorrerlo. Presta particolare attenzione ai pot odds. La dimensione del pot varia notevolmente di mano in mano nei giochi loose-aggressive. Per un grande pot potrebbe essere corretto chiamare due raise se sei in un draw, in particolar modo se altri quattro o cinque chiamano.  Tuttavia per lo stesso draw, ma con un pot piccolo, chiamare i raise potrebbe costarti troppo. Si richiede una grande disciplina nel riconoscere quando con la stessa situazione non bisogna scommettere in quanto ai pot odds. C’e’ una larga tendenza nelle persone a giocare con le stesse carte nel medesimo modo. Considera un inside straight draw. Potresti essere tra quelli che in questo caso fanno sempre fold oppure tra quei giocatori che non fanno fold con alcun tipo di draw. Tuttavia la strategia corretta richiede una fredda valutazione matematica dei pot odds. Ricorda che con una carta a venire e altre quattro fuori, come in un inside straight, vi e’ una possibilità di successo dell’8/7% .  In un gioco a $ 3-6, se ogni volta ti costa $ 6 per vedere la carta finale, spenderai i media $70 per ogni successo. Dunque ogni qual volta vorrai intraprendere questa strada devi assicurarti che si siano almeno $70 nel pot, altrimenti a lungo andare non otterrai alcun profitto. In un gioco tight a $ 3-6, raramente ci sono così tanti soldi nel piatto e fare fold è quasi sempre la cosa più corretta da fare.  Ma in un gioco loose-aggressive a $ 3-6, i pot supereranno facilmente i $70 se tutti i giocatori al tavolo chiamano un raise pre flop. Quando il pot e’ così grande e disponi di un inside straight draw, devi fare un bet.  Mantenere una disciplina dei costi e’ psicologicamente difficile a causa sia delle normali fluttuazioni statistiche che del fatto che in Hold’em, a differenza di altri giochi di poker, si arriva a vedere l’ultima carta che avresti avuto se non avessi fatto fold. Questo significa che ci sarebbero volte che avresti vinto se non avessi fatto fold ed altre, invece , in cui avresti perso. Non modificare la tua strategia a causa di queste normali fluttuazioni statistiche. Nel lungo periodo, ti costerà tanto il lasciare grandi pot incontrastati sul tavolo, per il rifiuto di un inside straight draw, o anche l’insistere continuamente con il draw anche se ci sono piccoli pot .

GIOCHI TIGHT-PASSIVE (Abituali di sala)
Se visiti un St. Louis Riverboat oppure una sala da gioco nella periferia di Seattle a metà della giornata, nel bel mezzo della settimana, vedrai tavoli pieni di si incontrano gli “habitué”. Con questo termine si denomina qualcuno che gioca nella stessa sala più volte a settimana, ogni settimana. Queste persone sono facili da riconoscere. I dipendenti li salutano usando il loro nome e commentano anche sul loro orario di arrivo, se ritardano, sono puntuali o sono in anticipo. Chiacchierano con i dealers e tra di loro in un modo che si riesce ad assumere che ci sia una storia condivisa. Al tavolo troverai 5 paia di occhi che ti osserveranno ed osserveranno il tuo gioco. Chiaramente stanno studiando te e non a vicenda. Questo può essere snervante, ma e’ facile capirli e l’apprendimento risulta essere molto semplice. Giochi con molti habitué possono essere paragonati a quei giochi a carattere sociale e casalingo. Loro sono lì per passare il tempo, giocando ad un gioco che amano, in maniera rilassata e con un’atmosfera amichevole. La differenza fondamentale è che il denaro è significativo. E deve esserlo, altrimenti non sarebbero habitué. A differenza di un club di poker casalingo, dove gli stessi $ 20 girano continuamente nello stesso gruppo di persone, la posta in gioco in queste partite e’ alta. Non si tratta di giochi a somma zero.

Considerazioni strategiche per giochi Tight-passive
– Principale ragione per il gioco di intrattenimento – il denaro.
Denaro – importi di vincita bassi.
Competitività – basso.
Safe Assumptions: Le carte. I giocatori non competono se non hanno buone carte. Aspettati dai giocatori che pagano per vedere il flop, carte come Assi, face cards, pairs.
Costi – Elevati in relazione alle dimensioni del pot. Raramente hai i pot odds corretti.  Numero di giocatori. 3, 4, i due blinds e forse uno o due callers.  In poche mani, le high cards e gli high pairs aumentano di valore.
Stile di gioco dell’avversario – Prevedibile e passivo. I Pre-flop raises sono rari e di solito indicano una coppia elevata di A, K. Il bluff è raro. Se sei in un testa a testa con un avversario che spera in un bluff, stai per perdere.
Fattori importanti: Posizione. Dato che i giocatori sono prevedibili, ci sono molte informazioni disponibili se si dispone di una posizione vantaggiosa. Se ti trovi ad agire dopo un giocatore forte, che scommette solo con buone carte, attraverso le sue mosse potrai attribuire un valore alle sue carte, agendo in conseguenza.
Nessuna azione sulle vostre mani migliori.  I blind potrebbero portar via la tua pila di chips. Spesso i pot sono così piccoli che non generano soldi sufficienti per rigenerare i blind. Una grande vincita che possa permetterti di rientrare in attivo e’ molto rara. Peggio, se cadi in questo giro, difficilmente riuscirai a recuperare.
Un errore comune: Diventare troppo tight. Con un pot spesso molto basso si ha la tentazione di non puntare su mani moderate. E’ frequente vedere in questa tipologia di gioco dei testa a testa dove nessuno scommette. I due giocatori fanno check vicendevolmente ed il dealer gestisce le carte restanti. Il loro pensiero e’ concentrato sul perché rischiare per un pot così piccolo? Il problema e’ che non farai mai soldi con un gioco così passivo.  Se hai una mano decente, scommetti.
Strategia:  Vincere poco per volta. La chiave è quella di contrastare la passività generale con un’attenta aggressività. “Attenzione” e’ una parola che può stonare con l’aggressività, ma avrai bisogno di un buon senso per capire quando essere aggressivo. Poiché giocano solitamente carte buone, un’aggressività senza freni non li intimidirà. Ma se ti comporti come un tight player da subito e di tanto in tanto mostri un po’ di aggressività riuscirai a vincere dei piccoli pot che non ti lasceranno andare in negativo.
Saper giocare con la tua posizione è la chiave. È rischioso scommettere prima di un giocatore tight se hai carte marginali. Se agisci prima e scommetti con una mano marginale e un giocatore solido fa call o raise, devi necessariamente fare fold. Tuttavia, se hai la stessa mano marginale in ultima posizione e i giocatori solidi ti fanno un check, una scommessa solitamente fa vincere il pot. In entrambi questi casi le carte possono essere le stesse, ma la tua posizione e’ ciò che determina se il gioco e’ redditizio oppure no. Normalmente in un gioco tight passive non vi e’ molto denaro sul tavolo. Un giocatore tight passive estremo fa un buy in al minimo richiesto e fa un controllo attento delle chips. Non puoi vincere soldi che non sono in gioco ne’tantomeno vincere più di quanto e’ sul tavolo. Se noti tre o più giocatori comportarsi in questo modo ad un tavolo, cerca un tavolo diverso. Il tuo potenziale profitto e’ molto limitato e se perdi, difficilmente riuscirai a recuperare.

GIOCHI TIGHT-AGGRESSIVE (Professional Poker)
Per persone che vivono dai proventi del poker, giochi con limiti molto bassi non finiscono col generare redditi sufficienti. Non ci sono abbastanza soldi, su un tavolo con limiti molto bassi, per vivere. Potresti pensare che l’unica differenza tra $ 2 4 Hold’em e $2040 sia lo 0 aggiuntivo, ma non e’ così. Più e’ alta la posta e maggiore e’ il senso del denaro. Immagina di dover chiedere ad una persona con un reddito annuo di $50000 di prestarti $10, questi lo farà con piacere. Prova a chiedere ad un importante CEO che guadagna $50 milioni per anno di prestarti $10000, che e’ la stessa proporzione di prima, questi difficilmente te li concederà. Maggiore e’ la quantità di denaro, più la gente diventa stretta. Questo succede allo stesso modo in giochi con limiti alti. Mentre molte persone pagherebbero per vedere un flop quando trattasi di $1, l’atteggiamento cambia drasticamente se questo dovesse costare $20.
Considerazioni strategiche per giochi Tight – aggressive
Primaria ragione del gioco – il denaro.
Denaro – Le persone giocano per vincere.
Competitività – alta.
Safe Assumptions: Carte. I giocatori di solito hanno buone carte, ma fai attenzione. Dovresti come loro mescolare le cose.  Posizione. Devi giocare propriamente la tua posizione ed aspettarti che gli altri facciano altrettanto.
Costo –  Elevato in relazione alle dimensioni del pot. I giocatori Tight-aggressive scommettono e rilanciano per proteggere le loro mani. Non devi entrare in gioco con carte mediocri quando loro ne hanno di forti.
Numero di giocatori – 3-4, ovvero i due blinds ed 1 o 2 callers. Proprio come nei giochi tight-passive, il fatto che poche mani vengano giocate, significa che carte alte e high pairs sono frequenti.
Fattori importanti: Stile di gioco degli avversari. Devi prestare molta attenzione al loro stile di gioco. Le loro decisioni sono sempre molto ragionali e non si lasciano prendere dalle emozioni del momento come invece i giocatori loose aggressive. Se riesci a capire i loro piani e le loro strategie, potresti avere un vantaggio nell’anticipare le loro azioni.
Caratteristiche frustranti di un gioco Tight aggressive: I giocatori sono buoni. E ‘ facile trovarsi outplayed.  L’esperienza conta molto in questo tipo di gioco. Mentre tu studi i tuoi avversari, loro studiano te e potrebbero essere anche molto bravi nel capire le tue azioni prima che tu capisca le loro.  Poco spazio per gli errori.  Un solo errore può fare la differenza tra vincere o perdere. Essi non fanno gli stessi tipi di errori dei giocatori loose ( giocare troppe mani marginali per lungo tempo, ad esempio). C’e’ molto meno denaro che finisce nel pot proveniente da giocatori che non hanno quasi alcuna possibilità di vincere. Ciò significa che è più difficile recuperare le perdite.
Un errore comune: Passività. E ‘facile in questi tipi di giochi essere intimiditi e fare fold in una mano in cui saresti dovuto rimanere in gioco. Mani quasi inutili in giochi loose-passive diventano molto importanti nei giochi tight aggressive proprio per il diverso modo di giocare. Supponiamo hai A, Q ed il flop e’ Q, 5, 4, di semi diversi. Se le prossime due carte dovessero corrispondere ad una delle carte sul tavolo in quanto a seme, le possibilità di flush ti scoraggerebbero da fare un bet in un gioco loose passive con 6 giocatori che concorrono al pot.  I giocatori loose effettivamente giocano con questa tipologia di carte per un draw. Ma in un gioco tight aggressive, nessuno resta nella mano nella speranza di avere due carte per fare flush. Se, in questa situazione, hai un top pair o top kicker, scommetti.
Strategia: È necessario ripensare cosa significa avere un buon flop in un gioco tight-aggressive.  Il flop migliore per la tua carta non può essere sempre il migliore flop per il suo portafoglio. Per illustrare questo paradosso, considera una volta in cui ho avuto A,K, in un gioco loose-aggressive e il flop con tre A. Ho ottenuto l’azione, perché un giocatore loose-aggressive davanti a me, pensava di poter bluffare. Gli altri giocatori non ci credevano perché lui ha sempre  bluffato e chiamava le sue puntate. Ero in ultima posizione così tutto quello che dovevo fare era tranquillamente chiamare.  Questo tipo di gioco non sarebbe mai accaduto in un tight aggressive. Se avessi avuto A, K, ed il flop era a tre assi, avrei una mano inutile. Nessuno avrebbe fatto alcuna azione. Per ottenere l’azione in un gioco tight aggressive sarebbe meglio se il flop non avesse contenuto un Asso. Un flop di K, 7, 3, genererebbe più azione e sarei ancora in una buona posizione. Non avrei tutti gli assi ma qualcuno avrebbe scommesso con un K ed io avrei avuto un kicker. Un Asso può sempre comparire più avanti, ed e’ molto improbabile che il 7 o il 3 mi possano costituire minaccia, come invece potrebbe accadere in un gioco loose-aggressive dove le persone giocano qualsiasi carta.  Non solo devi ripensare a cosa significa avere un buon flop, ma devi anche ripensare a cosa significa avere una buona mano. Potresti vincere sempre con mani marginali e perdere con carte forti.  La differenza e’ che i tuoi avversari non ti sfidano se non hanno carte forti. Quando i tuoi avversari sono deboli, si tirano indietro.  L’atteggiamento, “1’11 fai call per tenerlo onesto”, che pervade i giochi loose, non esiste in quelli tight aggressive. Se i tuoi avversari fanno call o raise, non essere troppo confidente del fatto che nelle precedenti mani avevi carte mediocri e hai vinto, ricorda che le tue mani forti potrebbero risultare perdenti se le tue scommesse non vengono rispettate dai tight aggressive.

Tags: , ,

Commenti ( 0)

Devi essere loggato per inserire un commento.

Entra in Snai

Entra in Snai

Bonus Poker

Poker Room Bonus
Poker Snai Poker Snai 1050 euro
Virgin Poker Bonus Titan Poker 1000 euro

Poker Snai