martedì 26 settembre 2017

Non aprire sempre allo stesso modo – Parte 1

Published on marzo 18, 2013 by   ·   No Comments

Nella complessità di un gioco come il poker molto spesso ci si dimentica di alcuni aspetti fondamentali che però, pur essendo dei dettagli che possono apparire insignificanti, sono in realtà molto importanti per raggiungere dei buoni risultati al tavolo da gioco. Il range di apertura variabile invece una parte molto importante del gioco, anche se molti molti mass grinder e anche coach di poker, molto spesso sorvolano questo concetto. Se si applica in modo sistematico un gioco standard, con puntate e rilanci standard, renderete il gioco dei vostri avversari molto più semplice nei nostri confronti, perdiamo la possibilità di sfruttare al meglio la presenza di fish al tavolo e molto spesso regaliamo dead money ai giocatori short stack, ai così detti maniac ed ai LAG. Se giocate da early position dovrete ridimensionare il vostro range per l’apertura, ma questo solo quando state per lasciare il tavolo e quando siete di BB, infatti se restringerete troppo il range ci sono molte probabilità che al tavolo siano seduti solo regulars e di conseguenza un ottima idea è quella di cercarne uno più facile da sfruttare. Proprio in questi casi mani come AQo e coppie medie come 88 o 66 si possono rivelare come mani di apertura EV da EP. Nella maggior parte dei tavoli è realmente difficile che si venga cold callati con un range ampio (specialmente se fuori posizione, ed è molto raro che si venga pagati molto quando si chiude un punto e si corre il rischio di venire 3bettati e di essere fuori posizione in situazioni limite.

Tags: ,

Commenti ( 0)

Devi essere loggato per inserire un commento.

Entra in Snai

Entra in Snai

Bonus Poker

Poker Room Bonus
Poker Snai Poker Snai 1050 euro
Virgin Poker Bonus Titan Poker 1000 euro

Poker Snai